La versione di Microsoft Internet Explorer in uso è obsoleta e potrebbe compromettere la corretta navigazione.
Aggiornalo o installa un browser alternativo
.

 
 
Il servizio che cerchi a portata di clic
 800.589.284  
Login
mercoledì 22 novembre 2017
 
 
 
 
Consigli pratici per il Fai Da Te
 
La risposta che cerchi in tre passi
 
 
 
Passo 1
Argomenti
Passo 2
Capitoli
I LAVORI
Passo 3
Schede
 
 ELETTRICITÀ  »  I LAVORI
CERCARE UN GUASTO
Stampa documento 77 
ATTENZIONE - Le informazioni contenute nelle schede del Fai Da Te sono esclusivamente indicative e presupongono l'uso del buon senso e di tutti gli accorgimenti possibili per evitare qualsiasi pericolo nell'attuare costruzioni e/o riparazioni, per tanto EdilSinergica declina ogni responsabilità diretta e indiretta su eventuali danni a cose e persone.

MATERIALI

ATTREZZI

DIFFICOLTÀ

NOTE

   

6

(scala da 1 a 10)

Quando si deve lavorare con la corrente conviene sempre affidarsi a un professionista, non improvvisarsi mai elettricisti senza avere le dovute conoscenze.

Cercare un guasto nell'impianto elettrico:

Come procedere
1

Un guasto elettrico provoca lo scatto di un interruttore di protezione: del magnetotermico o del differenziale, lasciando il locale o parte di esso al buio e senza tensione. Nel caso sia l'interruttore di protezione generale [A B] (quello del contatore per intenderci) a intervenire, si procede portando in posizione "off" (spento) tutti i restanti interruttori [C D E F](si spingono tutti verso il basso).

AB = interruttore generale / I=Salvavita  e tester / CDEFG = interruttori di linea

2

Quindi, individuato il guasto, supponiamo che l'interruttore delle luci/illuminazione, abbia fatto scattare nuovamente la corrente, dovremo rivolgere la nostra attenzione su plafoniere, lampade ed eventuali ulteriori luci, in quanto il guasto che manda in corto circuito la linea dovrebbe essere tra questi.Quindi provare ad accenderli uno alla volta fino a che non salta nuovamente la corrente. Prendiamo il caso che azionando la plafoniera della sala da pranzo scatti nuovamente l'interruttore generale, allora avremo trovato il colpevole.

3

Se anche da questi controlli non emerge nulla si deve intervenire sulla scatola di derivazione del circuito in questione. Consigliamo vivamente di rivolgersi ad un elettricista professionista.

4

Si toglie la tensione dal circuito. Dopo avere individuato la scatola di derivazione, si scollegano tutte le coppie di fili elettrici collegate alla linea dell'interruttore di protezione.

5

Si ridà tensione all'impianto e si ripristina l'interruttore si zona, l'esito deve essere per forza positivo, ossia non deve azionarsi nessun interruttore di sicurezza.

Poi va nuovamente staccata la corrente e, una alla volta, si riipristina una delle coppie di fili, e si testano riattivando la corrente.

Questo causerà l'intervento dell'interruttore di protezione. Sarà quindi sufficiente seguire il percorso di questa coppia di fili per trovare il guasto.

Da tutto quanto detto finora si può dedurre che la complessità del trovare un guasto in un impianto elettrico dipende fondamentalmente dalla qualità dell'impianto stesso, da come è stato costruito e da come sono dislocate le scatole di derivazione e gli interruttori di zona.

 

 Sponsor 
Imm 1
Imm 2
Imm 3
Imm 4
Stampa documento 77 
 
     
 
 
 
 
 
mercoledì 22 novembre 2017
Tutti i contenuti nel sito sono protetti da copyright.
© EdilService - Via Trieste 18 Selargius (CA) - Partita IVA : 03233950926
 
 
 
Webmaster : Informatizzare.it