La versione di Microsoft Internet Explorer in uso è obsoleta e potrebbe compromettere la corretta navigazione.
Aggiornalo o installa un browser alternativo
.

 
 
Il servizio che cerchi a portata di clic
 800.589.284  
Login
mercoledì 22 novembre 2017
 
 
 
 
Consigli pratici per il Fai Da Te
 
La risposta che cerchi in tre passi
 
 
 
Passo 1
Argomenti
Passo 2
Capitoli
I LAVORI
Passo 3
Schede
 
 ELETTRICITÀ  »  I LAVORI
REALIZZARE L'IMPIANTO DI UNA STANZA
Stampa documento 76 
ATTENZIONE - Le informazioni contenute nelle schede del Fai Da Te sono esclusivamente indicative e presupongono l'uso del buon senso e di tutti gli accorgimenti possibili per evitare qualsiasi pericolo nell'attuare costruzioni e/o riparazioni, per tanto EdilSinergica declina ogni responsabilità diretta e indiretta su eventuali danni a cose e persone.

MATERIALI

ATTREZZI

DIFFICOLTÀ

NOTE

  1. Canaline in plastica, rigide o flessibili
  2. Cavi elettrici
  3. Stucco
  4. Malta per intonaco
  5. Interruttori e prese
  1. Mazzuolo
  2. Scalpello
  3. Tester
  4. Cacciavite

10

(scala da 1 a 10)

Quando decidiamo di installare il nuovo impianto elettrico in una stanza, occorre per prima cosa disegnare lo schema generale dell'impianto da tenere presente al momento dei lavori. L'operazione di posa in opera dei cavi è riservata agli installatori professionisti iscritti all'albo, che una volta terminati i lavori ci rilasciano la DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ prevista dalla legge.

Come realizzare l'impianto elettrico di una stanza:

Descrizione Procedura

1

Nel disegnare lo schema dell'impianto occorre tenere presente di evitare il più possibile di collegare a ogni circuito che parte dal quadro di distribuzione più di 6-7 prese. Quando è indispensabile superare questo limiti, è opportuno e raccomandabile aggiungere una canalina alla linea, cioè due nuovi fili (fase e neutro).

Gli schemi per l'impianto sono reperibili nei manuali per elettricisti professionisti e sugli schedari degli impianti elettrici.

Da un punto di vista estetico solitamente si preferisce evitare le canaline a vista, perciò è preferibile incassarle sotto la traccia disegnata seguendo le indicazioni del progetto.

Quindi per prima cosa, dopo aver realizzato il progetto, disegnare sul muro la traccia guida da seguire.

 

La stanza prima dell'impianto

 

Il disegno della traccia da realizzare

2

Seguendo le indicazioni disegnate sul progetto si scavano le tracce lungo pareti e soffitti, unendo tra loro i punti dove saranno collocate le prese, gli interruttori e gli eventuali utilizzatori (ventole di aspirazione, luci di emergenza, impianti di allarme, etc.)

 

La traccia scavata sulle pareti seguendo il progetto

3

Quindi si posano le canaline in materiale plastico (flessibili o rigide) dentro alla scanalature scavate.

Si infilano i fili all'interno delle canaline, secondo lo schema elettrico disegnato in precedenza.

Le linee sono raccordate tra loro tramite le scatole di derivazione, che sono state incassate nelle pareti al momento della costruzione della stanza o della casa.

 
Le canaline posate all'interno delle scanalature
4

A questo punto si intonaca sopra le canaline e si procede con il collegamento di prese e interruttori ai rispettivi cavi di alimentazione, seguendo sempre il progetto iniziale.

Terminate le giunzioni elettriche è bene verificare con il tester la buona riuscita delle connessioni per passare quindi alla stuccatura e alla tinteggiatura della stanza.

 
il risultato finale
 Sponsor 
Imm 1
Imm 2
Imm 3
Imm 4
Stampa documento 76 
 
     
 
 
 
 
 
mercoledì 22 novembre 2017
Tutti i contenuti nel sito sono protetti da copyright.
© EdilService - Via Trieste 18 Selargius (CA) - Partita IVA : 03233950926
 
 
 
Webmaster : Informatizzare.it