La versione di Microsoft Internet Explorer in uso è obsoleta e potrebbe compromettere la corretta navigazione.
Aggiornalo o installa un browser alternativo
.

 
 
Il servizio che cerchi a portata di clic
 800.589.284  
Login
sabato 18 novembre 2017
 
 
 
 
Consigli pratici per il Fai Da Te
 
La risposta che cerchi in tre passi
 
 
 
Passo 1
Argomenti
Passo 2
Capitoli
COSTRUIRE
Passo 3
Schede
 
 EDILIZIA  »  COSTRUIRE
INTONACARE UNA PARETE
Stampa documento 50 
ATTENZIONE - Le informazioni contenute nelle schede del Fai Da Te sono esclusivamente indicative e presupongono l'uso del buon senso e di tutti gli accorgimenti possibili per evitare qualsiasi pericolo nell'attuare costruzioni e/o riparazioni, per tanto EdilSinergica declina ogni responsabilità diretta e indiretta su eventuali danni a cose e persone.

L'intonaco è uno strato di rivestimento protettivo delle murature. Esso, oltre alla funzione protettiva, assume, talvolta, una funzione estetica, andando a coprire la muratura con spessore generalmente compreso tra 1,5 e 2 centimetri; in casi particolari tuttavia lo spessore può raggiungere anche i 10 centimetri. Gli intonaci si distinguono in base al legante usato:

  • intonaco a base di calce, dove l'unico legante è la calce idrata;
  • intonaco calce-cemento, dove il legante è una miscela di calce idrata e cemento portland;
  • intonaco a base di gesso, dove il legante è esclusivamente gesso.

Il primo strato a contatto con la muratura si chiama rinzaffo o abbozzo, il secondo è definito arriccio o intonaco rustico e l'ultimo strato, detto intonachino o velo o intonaco civile (la sua applicazione è generalmente definita stabilitura) ha generalmente due funzioni: proteggere l'intonaco e renderlo esteticamente gradevole.

MATERIALI

ATTREZZI

DIFFICOLTA'

NOTE

  1. Malta per intonaci

 

  1. Secchio
  2. Cazzuola
  3. Frattazzo
  4. Un listello di legno lungo almeno 120 cm

5

(scala da 1 a 10)

E' opprtuno attendere almeno 48 ore prima di stendere l'intonaco se la parete è stata appena costruita.

Se la parete è di pietra bisogna martellarla un po per permettere la miglior presa della malta, invece se è una parete di cemento si può dare direttamente l'intonaco.

Come intonacare una parete in 6 passi:

Descrizione Procedura
 
1

Preparare la malta per intonaci (1 Calce Idraulica - 2 Sabbia - 1 Acqua per i primi due strati, e invece in proporzioni 1-1-1 per l'ultimo strato di intonaco il cosidetto "velo").

2

Se la parete da intonacare è abbastanza estesa, sopratutto se si intende applicare anche lo strato di "intonaco civile" è bene fissare delle linee di riferimento (i "testimoni")che permettano di lavorare con più precisione e ottenere un risultato più omogeneo.

2Bis

I "testimoni" devono essere spessi circa 1 cm, larghi 10 cm e intervallati tra loro di circa 60-80 cm. Per Farli è bene lavorare la malta con cazzuola e frattazzo dall'alto verso il basso.

3

Bagnare la parete dove ci si accinge a posare la malta.

4

Con l'ausilio della cazzuola, gettare con decisione la malta sui mattoni bagnati e stenderla aiutandosi anche con il frattazzo fino a raggiungere uno spessore di 1,5-2 cm. Lo strato omogeneo che si otterrà una volta essiccato si chiama rinzaffo.

4Bis

Se la parete è gia abbastanza liscia, il rinzaffo può anche non essere steso, tuttavia prima di applicare il secondo strato, l'arriccio, è bene spruzzare la parete con della malta grassa e attendere che si asciughi.

5

Il secondo strato di intonaco, l'arriccio, è normalmente spesso pochi millimetri e si applica sul rinzaffo sempre gettando l'impasto sulla parete grazie alla cazzuola e aiutandosi poi a stenderlo con la cazzuola stessa e con il frattazzo. Una volta disteso su tutta la parete è bene verificare con un listello, o meglio con una livella a bolla piuttosto lunga, che la superficie sia omogenea. Bastera ruotare lo strumento e accertarsi che in tutte le direzioni tocchi la superficie.

5Bis

L'arriccio è definito anche intonaco rustico in quanto per particolari ambienti come gli scantinati e i garage ad esempio potrebbe costituire l'intonaco finito.

6 

L'ultimo strato di intonaco, il velo o intonaco civile, ha il compito di rifinire la superficie. Necessita di due strati per compensare il fenomeno del ritiro della malta.

6Bis

Per i meno esperti consigliamo l'uso degli intonaci plastici in commercio, già pronti per l'uso risultano più agevoli da lavorare.

Guarda il filmato 


Visualizza questa scheda in pdf
 Sponsor 
Imm 1
Imm 2
Imm 3
Imm 4
Stampa documento 50 
 
     
 
 
 
 
 
sabato 18 novembre 2017
Tutti i contenuti nel sito sono protetti da copyright.
© EdilService - Via Trieste 18 Selargius (CA) - Partita IVA : 03233950926
 
 
 
Webmaster : Informatizzare.it