La versione di Microsoft Internet Explorer in uso è obsoleta e potrebbe compromettere la corretta navigazione.
Aggiornalo o installa un browser alternativo
.

 
 
Il servizio che cerchi a portata di clic
 800.589.284  
Login
sabato 18 novembre 2017
 
 
 
 
Consigli pratici per il Fai Da Te
 
La risposta che cerchi in tre passi
 
 
 
Passo 1
Argomenti
Passo 2
Capitoli
LA MALTA
Passo 3
Schede
 
 EDILIZIA  »  LA MALTA
GLI ELEMENTI DELLA MALTA
Stampa documento 38 
ATTENZIONE - Le informazioni contenute nelle schede del Fai Da Te sono esclusivamente indicative e presupongono l'uso del buon senso e di tutti gli accorgimenti possibili per evitare qualsiasi pericolo nell'attuare costruzioni e/o riparazioni, per tanto EdilSinergica declina ogni responsabilità diretta e indiretta su eventuali danni a cose e persone.

La malta è una miscela in proporzioni variabili di legante, inerte ed acqua per ottenere un impasto plastico che ha capacità di indurire in un tempo più o meno lungo a seconda della sostanza adoperata come legante.
Viene utilizzata in edilizia per realizzare intonaci o per collegare e tenere uniti altri materiali da costruzione, cui la malta fluida si adatta aderendovi tenacemenente fino a dare una struttura monolitica ad indurimento avvenuto.

Gli Inerti
Gli inerti o aggregati sono una larga categoria di materiali minerali granulari particellari grezzi usati nelle costruzioni e possono essere naturali, artificiali o riciclati da materiali precedentemente usati nelle costruzioni.
In base al tipo di malta che si intende ottenere esistono vari tipi di inerti.
La seguente tabella contiene gli aggregati che vengono più comunemente utilizzati e il tipo di miscela a cui danno origine.

Tipo di Inerte

Uso

Sabbia Fine

Intonaci Lisci

Sabbia Media

Intonaci Grezzi e Murature

Sabbia Grossa

Intonaci Rustici e Murature

Pozzolana

Cemento Pozzolanico

La Ghiaia

Calcestruzzo


L'Acqua
Nella preparazione della malta l'acqua ha la stessa importanza dell'inerte e del legante.
In quanto elemento di primaria importanza bisogna evitare di utilizzare acqua non idonea, la migliore è quella potabile ad una temperatura ottimale che oscilli tra i 14 e i 20 gradi, in quanto a queste temperature si favorisce la presa del legante.
Il rapporto tra acqua e legante influisce sulle proprietà meccaniche dell'impasto per cui è neccessario stabilire di volta in volta la quantità d'acqua utile ai fini delle esigenze prefissate.

Il Cemento
In edilizia con il termine cemento, o più propriamente cemento idraulico, si intende una varietà di materiali da costruzione, noti come leganti idraulici, che miscelati con acqua sviluppano notevoli proprietà adesive (proprietà idrauliche)..
Visualizza questa scheda in pdf
 Sponsor 
Imm 1
Imm 2
Stampa documento 38 
 
     
 
 
 
 
 
sabato 18 novembre 2017
Tutti i contenuti nel sito sono protetti da copyright.
© EdilService - Via Trieste 18 Selargius (CA) - Partita IVA : 03233950926
 
 
 
Webmaster : Informatizzare.it